ECCE HOMO: UN’INIZIATIVA PER LEGARE PORTOFERRAIO E LA BASILICATA

Cosimo De Medici | Portoferraio blozine

ecce homo

Condividi su

È iniziata lunedì 14 giugno una lunga amicizia tra Portoferraio e Savoia di Lucania (PZ) durante l’evento “Ecce Homo: Giovanni Passannante”. Tutto merito degli studenti dell’istituto elbano Foresi che per un progetto scolastico hanno approfondito la biografia di Giovanni Passannante, lucano di nascita rinchiuso per 10 anni nella torre del Martello per aver attentato alla vita di re Umberto I di Savoia nel novembre 1878. Morto nel manicomio criminale di Montelupo Fiorentino nel 1910, le vicende processuali di Passannante sono state studiate dagli studenti della scuola di scienze umane, i quali hanno provveduto poi a raccoglierle in delle note biografiche e a trasformarle in uno spettacolo teatrale. Gli studenti dell’indirizzo alberghiero hanno anche realizzato un piatto a lui dedicato, in onore dell’attività di cuoco che il Passannante svolse sia a Potenza che a Salerno.
Dopo una giornata iniziata con l’incontro dei due sindaci per sottoscrivere il gemellaggio e trascorsa alla scoperta dei luoghi che hanno segnato la prigionia dell’uomo, l’evento si è concluso con un contest enogastronomico e con una serie di interventi dedicati al legame tra tradizione, identità e territorio.


Condividi su

15 Giugno 2021 © Media Team Cosimo De Medici Magazine

Magazine Cosimo De Medici Portoferraio

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook

Cosimo De Medici Portoferraio

Cosimo De Medici Portoferraio